Il Salone Internazionale del libro di Torino - Un luogo magico
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Istituto Rossetti Vasto su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Il Salone Internazionale del libro di Torino

    Un luogo magico

    Leggere è molto importante. Una celebre frase dice “Un bambino che legge sarà un uomo che pensa”. Leggere aiuta a sviluppare le nostre conoscenze e a ragionare, è un arricchimento culturale e supporta le nostre idee personali.

     Per gli amanti della letteratura ci sono biblioteche, librerie… ma c’è un solo luogo magico dove tutto si moltiplica: il Salone del Libro, un progetto della Fondazione per il Libro, la musica e la cultura.

    L’appuntamento con il Salone Internazionale del libro di Torino si rinnova ogni anno a maggio nei quattro padiglioni del Lingotto; quest’anno si è svolta la trentunesima edizione; le visite sono state di circa centosettantunomila persone interessate alla mostra, molto cresciuta dalla prima edizione, con un ricavo  di quattordicimilioni di euro. Nelle sale degli incontri, inoltre, si sono presentate novantunomila persone e il record è stato stabilito dalla Sala Gialla in cui i posti sono stati tutti esauriti.

    Alla fiera hanno partecipato anche personalità importanti come Luciana Litizzetto, Corrado Augias, Fabrizio de Andrè, Dori Ghezzi, Gabriele Salvatores, Roberto Vecchioni, Piero Angela, Bernardo Berolucci, Luca Guadagnino, Roberto Saviano e Fabio Volo.

    Molte le case editrici importanti presenti, come la Feltrinelli, la Mondadori e Enaudi.

    Alla mostra, oltre ai numerosissimi stand, si poteva assistere ad incontri a tema, dibattiti, spettacoli teatrali, partecipare a cocktail e ascoltare musica. La mostra si estendeva anche fuori del Lingotto, grazie a due progetti: il Progetto “Voltapagina”, per portare i grandi autori della narrativa italiana nelle carceri di Torino, Alessandria e Asti e il Progetto “Pagine in Corsia”, letture ad alta voce negli ospedali e nelle residenze per anziani. Inoltre, gli autori si sono recati anche nelle scuole per affrontare temi importanti, quali la guerra e il razzismo.

    Anch’io quest’anno ho visitato per la prima volta il Salone del Libro grazie ai miei genitori. Entrando, mi colpì subito la grande quantità di persone che si muovevano davanti a me in direzioni opposte;  e subito dopo rimasi sbalordita nel camminare tra montagne di libri presenti ovunque. Ogni casa editrice aveva il suo stand dove potevi entrare, guardare e comprare.

    Molti stand mi ricordavano libri che ho letto o che mia mamma ha nella sua libreria, ma quello che ha attirato di più la mia attenzione è stato il “Libraccio”: le pareti dello stand erano realizzate con cassette di legno color marrone chiaro, ma la sorpresa fu capire che in quello stand si vendevano libri usati.

    Lungo i corridoi vedevo tanti ragazzi seduti per terra e fu bello quando mi accorsi che la gran parte di loro aveva un libro in mano che sfogliava o leggeva.

    Invito tutti a fare questa esperienza che io ricorderò per sempre, perché ho vissuto un momento magico.

    Claudia Iasci

    di Redazione Rossetti


    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi