Alla scoperta dei tesori segreti di Vasto - Uscita didattica
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Istituto Rossetti Vasto su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Alla scoperta dei tesori segreti di Vasto

    Uscita didattica

    Il 6 Aprile, noi alunni della 5 A siamo andati a visitare i luoghi meno conosciuti e misteriosi della città. A farci da guida c'era il signor Antonio, un vigile del fuoco in congedo.Il punto di incontro e prima tappa è stato il chiostro dell' ex convento di Santo Spirito. Nella piazza Brigata Maiella sono ancora visibili i resti delle antiche mura del convento. In seguito ci siamo recati alla torre Diomede Del Moro e qui abbiamo avuto la possibilità di visitare il piano sotterraneo, freddo, umido e cupo, che veniva utilizzato come rifugio antiaereo durante la Seconda guerra mondiale e dove sono rimasti i resti di animali. Nella torre abbiamo potuto osservare le troniere e le feritoie (chiuse), dove erano posizionati i cannoni a difesa della città. Grazie a questa uscita abbiamo scoperto alcune cose di Vasto che non conoscevamo. A Vasto c'erano 6 torri (ne sono rimaste 3: Torre di Santo Spirito, torre di Diomede del Moro e la Torre di Bassano) collegate tra loro da un passaggio sotterraneo non più esistente; ogni torre aveva 3 piani e 15 troniere, più le mura di cinta. In totale c'erano circa 80 cannoni a difesa della città. Girando per il centro storico abbiamo potuto verificare l'origine romana della città. Abbiamo osservato il Cardo (strada da sud-nord) e il Decumano (est-ovest) e alcuni resti di mura romane ancora visibili in questa parte della città. Percorrendo il Decumano siamo arrivati alle Terme romane con mosaici ancora visibili, ma buona parte delle antiche terme è ancora nascosta sotto la Chiesa di San Antonio e sotto la strada. Poi siamo entrati in diverse chiese generalmente chiuse al pubblico: San Teodoro, Santa Filomena dove abbiamo visitato anche il giardino del palazzo Genova Rulli, la santa Trinità dove era visibile un muro romano. Alla chiesa del Carmine, nostra ultima visita, abbiamo visto il corpo di San Teodoro mummificato. Purtroppo per questione di tempo non siamo riusciti a vedere altri resti di mura romane presenti nella città. Questa esperienza ci è piaciuta molto, perché abbiamo guardato con altri occhi le strade che percorriamo spesso.

      Gli alunni della classe 5^A, Primaria Martella

    di Redazione Rossetti


    Parole chiave:

    uscita didattica

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi