Il nostro primo incontro con l’Arte Contemporanea - Alle Scuderie di Palazzo Aragona una mostra che non dimenticheremo
 
Stai leggendo il giornale digitale di Istituto Rossetti Vasto su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

Il nostro primo incontro con l’Arte Contemporanea

Alle Scuderie di Palazzo Aragona una mostra che non dimenticheremo

Venerdì 6 Ottobre noi alunni della III D, corso a indirizzo artistico, accompagnati dalla nostre professoresse Stefania D’Orazio, Elisabetta Folcando ed Eleonora Iuliani, ci siamo recati ad una bellissima mostra ospitata dalle Scuderie di Palazzo Aragona della nostra città, intitolata “50° Premio Vasto di Arte Contemporanea. Collezionando nel tempo”. Ad attenderci c’era una prof.ssa della nostra scuola, Daniela  Madonna, che abbiamo scoperto essere la curatrice di questa esposizione insieme ad un’altra critica d’arte, la dott.ssa Silvia Pegoraro, che però non era presente. La prof.ssa Madonna ci ha accompagnato lungo gli ambienti del museo, soffermandosi su ciascuna opera esposta; ci ha spiegato che la mostra è divisa in due sezioni: una prima sezione raccoglie solo alcuni (per questione di spazio) dei tanti lavori con i quali nel corso degli anni diversi artisti, provenienti da tutta Italia, hanno vinto aderendo allo storico Premio Vasto: secondo il regolamento del concorso, poi modificato, i partecipanti che “salivano sul podio”, in cambio di un premio in denaro, dovevano donare alla città di Vasto le loro opere premiate.

Tra i quadri di questa sezione, la nostra attenzione si è focalizzata soprattutto su due: il primo, di Vanni Viviani, è intitolato “Liberi nell’aria in equilibrio con noi stessi”; in esso sono raffigurate quattro mele rosse che rappresentano metaforicamente la razionalità e la fantasia. Dalla prof.ssa Madonna abbiamo appreso che questo pittore ha messo molto spesso al centro dei suoi lavori la mela, ricca di simbolismi; l’altro dipinto di questa sezione che ha catturato il nostro interesse è l’ “Ofelia” dell’artista Antonella Cinelli, dove è raffigurata, in chiave moderna, l’eroina di Shakespeare, morta annegata nelle acque di un ruscello! Qui sono i riflessi dell’acqua a colpirci, oltre che la storia tragica dell’Amleto raccontataci brevemente dalla professoressa. Giunti a metà percorso siamo passati all’altra sezione della mostra, quella che raccoglie i dipinti e le sculture di famosissimi esponenti dell’arte contemporanea, come Warhol, Balla, De Chirico, Schifano, Cascella, tutti capolavori di inestimabile valore, alcuni mai esposti prima, appartenenti a vari collezionisti abruzzesi che per l’occasione del 50° anniversario del prestigioso Premio Vasto hanno generosamente prestato i loro pezzi più preziosi alla Galleria delle Scuderie.

Di questa sezione le opere che ci hanno colpito di  più sono “La canestra di frutta” di Luciano Ventrone, olio su tela ispirata al grande Caravaggio, dove la natura morta è rappresentata con un tale realismo tanto da essere tentati di staccare gli acini d’uva dal grappolo contenuto nel cesto, e  “Il grande archeologo”, scultura bronzea di uno dei più celebri artisti contemporanei italiani, Giorgio De Chirico, che ha reso omaggio alla figura dell’archeologo rappresentandolo come un uomo con il torace aperto da cui fuoriescono tanti reperti storico-architettonici. A conclusione della visita, la prof.ssa Madonna ci ha invitato a mettere le nostre firme su un grande registro posto all’ingresso della sala e  ha donato a ciascuno di noi un segnalibro e all’intera classe un catalogo sulla Mostra in ricordo di questa magnifica mattinata. Dopo averla ringraziata e salutata siamo tornati a scuola felici di aver avuto l’occasione di vivere questa magnifica esperienza: il nostro primo approccio con l’Arte Contemporanea, affascinante perché, a differenza di quanto studiato finora, dà spazio all’interpretazione personale dell’osservatore.

 

Vanessa Cipollone, Roberta De Fazio, Laura Fiore

di Redazione Rossetti


Condividi questo articolo





edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione a cui inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza in un progetto di alternanza Scuola-Lavoro.
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto e racconta la tua esperienza. La redazione e il capo-redattore riceveranno e pubblicheranno il contenuto su Scuolalocale, nell’area progetti Scuola-Lavoro.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare. Non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

lightbulb_outline

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stata inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi