La Scuola Grande di San Rocco: la "Cappella Sistina" di Venezia - L’Orchestra Giovanile dell’I.C. “Rossetti” alla scoperta dei gioielli di Venezia
 
Stai leggendo il giornale digitale di Istituto Rossetti Vasto su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

Istituto Rossetti Vasto Cultura 12/04/2017 12/04

La Scuola Grande di San Rocco: la "Cappella Sistina" di Venezia

L’Orchestra Giovanile dell’I.C. “Rossetti” alla scoperta dei gioielli di Venezia

La maggior parte dei turisti conosce Venezia come la città del Carnevale, delle gondole e dei canali, ricca di opere e monumenti di importanza storica e artistica, come Piazza San Marco con il Campanile, la Basilica di S. Marco e il Palazzo Ducale, ma pochi si soffermano a visitare un vero gioiello dell’arte veneziana che si trova nel cuore della città, nel Sestiere di San Polo, a pochi minuti dalla Stazione Ferroviaria di Santa Lucia: la Scuola Grande di San Rocco, fondata da una confraternita di laici nel 1478.

All’inizio del Quattrocento a Venezia c’erano vari tipi di Scuole:  di arti e mestieri, di nazionalità, di devozione, che andarono a formare le Scuole piccole; quelle dei Battuti assunsero un ruolo dominante e divennero le Scuole Grandi:  alla fine del Cinquecento erano sei, tra queste la Scuola Grande di San Rocco.

La reliquia del Santo, venerato dai Veneziani, che la Scuola conserva, contribuì alla sua crescita, tanto che fu l’unica Scuola a sopravvivere alla caduta della Repubblica. La sua importanza crebbe quando fu indetto un concorso per la decorazione delle tre sale: la Sala Terrena, la Sala Capitolare e la Sala dell’Albergo.

Il bando fu vinto dal famoso Jacopo Robusti,  detto il Tintoretto, che dipinse il suo più famoso ciclo pittorico definito la “Cappella Sistina” di Venezia, con scene del Vecchio e del Nuovo Testamento.

La Sala Terrena era il luogo di passaggio e di sosta per chiunque entrasse nella scuola e talvolta era adibita a funzioni liturgiche. Sono dipinti episodi della vita della Vergine e di Cristo.

La Sala Capitolare veniva usata dai confratelli per le riunioni plenarie. Le pareti e il soffitto sono ricoperti da trentatré dipinti, con episodi del Nuovo Testamento e tre momenti del cammino del popolo ebraico verso la Terra Promessa.

La Sala dell’Albergo era il luogo dove si riuniva il governo della Scuola: sul soffitto si può ammirare il dipinto di San Rocco in Gloria.

Noi alunni dell’ Orchestra Giovanile “G. Rossetti” vorremmo consigliarvi, qualora vi trovaste a Venezia, di recarvi a visitare questo gioiello dell’ arte veneziana, magnifico e stupefacente, capace di ammaliare al primo sguardo.

   Miriam Cardillo, Flavia Concutelli, Sabrina Santeusanio

di Redazione Rossetti


Condividi questo articolo





edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi