Raccolta differenziata anche nei paesi più piccoli - A San Buono, piccolo paese d’Abruzzo, si comincia a differenziare
 
Stai leggendo il giornale digitale di Spataro su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

Spataro Attualità 10/04/2017 10/04

Raccolta differenziata anche nei paesi più piccoli

A San Buono, piccolo paese d’Abruzzo, si comincia a differenziare

Un anno fa San Buono un piccolo paese d’Abruzzo con meno di 1000 abitanti, decide di aiutare l’ambiente cominciando la raccolta differenziata. Prima di tutto ciò, c’erano cassonetti ingombranti per strada facendo diventare il bel paese verde e fresco, maleodorante. 

All’inizio non tutti i cittadini erano d’accordo, soprattutto gli anziani che lo trovavano difficile e stancante, ma con l’aiuto del comune e facendo integrare la raccolta differenziata lentamente i cittadini si sono abituati, facendo tornare il paese bello.  A ogni casa sono stati assegnati quattro bidoni e una busta:

  • CARTA: bidone bianco -carta e cartoncino;
  • VETRO: bidone verde –vetro;
  • UMIDO: bidone marrone - rifiuti organici;
  • INDIFFERENZIATO: bidone nero -rifiuti non riciclabili;
  • MULTIMATERIALE: busta gialla -plastica e latta.

Dopo qualche mese, il comune si è reso conto che la raccolta della plastica, che era ritirata una volta ogni due settimane, non bastava. Per il vasto utilizzo di plastica, si è dovuto ampliare a una volta a settimana. La plastica, infatti, è il materiale più usato al mondo e non dimentichiamo che è ricavato dal petrolio. Essa è stata inventata dall’inglese Alexander Parkes. Da questo materiale si ottengono molte cose: bottiglie, bicchieri, contenitori, posate, giocattoli ….  Alla plastica che noi gettiamo, possiamo dare nuova vita attraverso il riciclaggio che avviene in molti modi da cui si possono ottenere nuovi oggetti come maglie di pile, stivali, carrelli per la spesa, lastre, prodotti per l’edilizia, per le auto, vasi per fiori, tubi, shopper, sacchetti, bottiglie e manufatti per l’arredo urbano. Ci sono casi virtuosi di riciclo e molto interessanti. Ad esempio in Toscana con la plastica riciclata si costruiscono pezzi per la carrozzeria delle moto.  Invece in Lombardia e in Veneto diverse industrie dell’arredo design, utilizzano la plastica riciclata per nuovi prodotti per arredare.

Per sensibilizzare le future generazioni, oggi la scuola è molto attenta a insegnare ai ragazzi l’importanza della raccolta differenziata e del riciclo, con diverse iniziative. Anche le famiglie sono attente a educare i figli alla raccolta differenziata, e con l’impegno a casa dei genitori e parenti, insieme alla scuola si spera che tra qualche anno diventerà un modo di vivere.

Giada Battista, Jennifer Bottari, Francesco Del Villano, Riccardo Del Villano, Corrado Palmisciano, Andrea Pascucci, Francesca Pedone, Paride Romilio, Andrea Sambrotta, Emily Scardapane 

CLASSE PRIMA A
SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DI SAN BUONO
ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO DI GISSI


Condividi questo articolo



 

 

edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto.
account_circle
email
Seleziona la redazione a cui inviare il tuo articolo
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza in un progetto di alternanza Scuola-Lavoro.
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto e racconta la tua esperienza. La redazione e il capo-redattore riceveranno e pubblicheranno il contenuto su Scuolalocale, nell’area progetti Scuola-Lavoro.
account_circle
email
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare. Non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Chiudi
Chiudi